SfogliaStorie di persone

Se un amico muore di Covid-19: trentacinquemila morti non sono niente se non ne conosci almeno uno

Ho perso un amico per il Covid-19 e ho capito che non potrò mai più rispondere «Scusa posso chiamarti più tardi?». Ci hanno spiegato tutto ma non sappiamo niente. Abbiamo imparato a vivere con l’incertezza, non quella dello stipendio alla quale siamo abituati da un decennio, quella della fragilità e della precarietà della vita. Ci togliamo la mascherina e continuiamo a vivere, come durante la guerra i nostri vecchi avevano fatto il callo alle scene di impiccagione. L’istinto. L’orrore che diventa abitudine, che entra a far parte della vita di tutti i giorni. E che ti entra dalla finestra mentre…

Il curioso caso degli anziani affetti da Covid e curati dai pediatri

Il refrain, accompagnato dal classico tono di sprezzo del pericolo è sempre lo stesso: «Ma cos’è sto coronavirus? E che me ne frega a me, io ho passato la guerra». Questo grido di battaglia è pronunciato circa una trentina di volte al giorno ed è ormai parte di questo inedito lessico familiare che si è diffuso in un reparto del Fatebenefratelli di Milano. Non un reparto qualsiasi, il reparto di Pediatria: se da mesi siamo stati catapultati nel mondo al contrario è quasi normale che in Pediatria siano finiti un bel gruppetto di anziani affetti da Covid-19. E che di loro…